Canali d’identità

Fra le svariate cose che interessano a pochissime persone al mondo, e che trovo per questo appassionantissime, ci sono le identità visive dei canali tv. Avrete presente che, ogni qualvolta si va o si torna dalla pubblicità, si promuovono nuovi programmi, o si inseriscono dei minispot fra un programma e un promo, appaiono spesso degli inserti filmati o grafici. La coerenza e lo studio di queste grafiche e di queste immagini devono essere un punto di riferimento affinché lo spettatore ricolleghi le cose che vede in onda alla rete televisiva su cui le vede. Non solo: questi elementi devono dare un’idea di ciò che il canale è (il suo pubblico, la sua programmazione ecc.), di come tratta i suoi contenuti e di altre informazioni aggiuntive tipo al gruppo televisivo d’appartenze, l’orario di trasmissione ecc.

In Italia l’attenzione a queste identità visive si sta sviluppando solo in anni recenti, e in particolare dopo l’arrivo di Sky. Nel mondo però si fanno ormai da anni esperimenti sempre più coraggiosi su come declinare l’immagine di una rete televisiva a seconda dei messaggi che vuole declinare e del tipo di pubblico che si vuole raggiungere (Mtv è stata in questo una pioniera, a volte accusata perfino di ipergrafismo tanto l’elaborazione visiva pareva talvolta predominante e deconcentrante). Ad ogni modo claim, minispot e infografiche non hanno un mero scopo estetico: elaborate con criterio e creatività, spesso riescono a raccontare storie, ad essere esperienze quasi sensoriali, a conformarsi come specie di installazioni artistiche. Più evolvono le tecniche di grafica digitale e tridimensionale, più i risultati raggiunti diventano impressionante.

Di seguito ho selezionato alcuni esempi di recenti trasformazioni grafiche di canali televisivi appena nati o che hanno subito una grande operazione di rebranding (le segnalazioni vengono soprattutto dal blog Art and Business of Motion, dove si possono trovare molti altri casi interessanti):

France 4

Il canale giovane del gruppo tv di Stato France Télévision è stato rimodernato in modo che spiccasse fra le altre reti del gruppo per il suo aspetto innovativo, “edgy”, avanguardistico.

4Seven

Questa nuova rete propone nel Regno Unito il meglio della programmazione di Channel 4: la sovrapposizione, nel logo, dei due numeri è stata risolta creando un universo grafico in tre dimensioni che giocasse sulla convergenza di due piani distinti.

Sky Arts 1 Hd

È da poco sbarcata anche da noi la versione italiana (da non perdere, al numero 400 di Sky), di questo canale inglese completamente dedicato a programmi sull’arte e dintorni. Altrettanto creativi e spettacolari gli otto intermezzzi grafici realizzati appositamente da altrettanti grafici.

HBO Asia

La succursale asiatica del sofisticato network americano propone un aspetto grafico che richiama le installazioni artistiche e richiama il connubio fra contenente e contenuto.

Viva Europe

In origine canale  di proprietà tedesca e più popolare network musicale del Mitteleuropa, Viva è stato rilevato dal gruppo Mtv che ne ha fatto una rete sempre musicale ma venata di intrattenimento e produzioni indipendenti. Il rebranding è stato, in continuità con lo storico logo a quattro triangoli, uno dei progetti più accattivanti e suggestivi degli ultimi tempi.

Arte

Sulla falsariga del progetto precedente, il canale francotedesco di arte e cultura ha presentanto l’anno scorso un’identità rinnovata che vede gli elementi grafici interagire con immagini reali che sottolineano la vocazione della rete nel coniugare elaborazione culturale e attenzione alla contemporaneità.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s