Wireditorial al Festival di Mantova

Parte il Festival Letteratura con un’edizione molto wired (leggilo anche qui)

Parte domani la diciassettesima edizione del Festivaletteratura, la manifestazione che dal 1997 ogni inizio settembre anima di incontri fra lettori, scrittori e professionisti dell’editoria i vari luoghi simbolo della splendida città di Mantova: dal Palazzo Ducale al Chiostro della Chiesa di San Barnaba, dal Cortile della Cavallerizza al Teatro Bibiena, fino alla Piazza Virgiliana al Palazzo di San Sebastiano e così via.
Gli eventi di quest’anno si terranno dal 4 all’8 settembre 2013 e si preannunciano già di grande successo, confermando l’efficacia di una formula ormai consolidata negli anni: molti appuntamenti sono già esauriti e questi solo grazie alle prenotazioni online (ma chi è paziente può non disperare e attendere in loco la messa a disposizione di altri posti).
Una delle peculiarità che hanno reso riconoscibile e vincente il Festivaletteratura di Mantova è anche la numerosissima squadra di volontari (le “maglie blu”) che si occupa attivamente dell’organizzazione: dalla gestione degli eventi al box office, dalle informazioni alla logistica e così via. E saranno proprio i volontari della redazione, che quest’anno conta più di 80 persone fra produzione testi, foto, video e web, a rendere questa edizione del festival uno dei più “wired” di sempre.
Oltre alla già consolidata presenza su Facebook, Twitter, Youtube e Flickr, dove si potranno seguire in aggiornamento continuo lo svolgimento della manifestazione, da quest’anno anche Instagram contribuirà a rafforzare, con le foto dello staff e quelle user-generated, la copertura web dei vari eventi. Ma protagonisti di questo universo social saranno anche i visitatori e i partecipanti, che potranno dare il loro contributo testuale, fotografico o video con l’hashtag #festlet, da usare soprattutto su Twitter.
Non finisce qui. Da quest’anno Festivaletteratura è anche una app ufficiale che permette di consultare il calendario, conoscere gli scrittori ospiti, prenotare gli eventi, orientarsi in città fra i luoghi d’interesse e altro ancora (la potete scaricare qui). Inoltre in diretta streaming sul sito telecomitalia.com si potranno seguire gli incontri del ciclo “scrittoriINweb”.
Qui di seguito una piccola e molto soggettiva selezione degli eventi giorno per giorno, ma è consigliabile consultare il ricchissimo calendario per personalizzare la propria visita mantovana:

MERCOLEDÌ

Paolo Nori | Palazzo Ducale – Sale del Capitano, ore 17.30

“RI-TRATTO”: primo di una serie d’incontri su ciò che racconto l’attimo fissato in un ritratto. Ad inaugurarlo uno degli scrittori italiani più bravi che abbiamo. (6,50€)

Marisa Bulgheroni | Tenda Sordello, ore 21.00

AMERICA: Bulgheroni (Chiamatemi Ismaele: racconto della mia America) racconta i suoi incontri con Saul Bellow, Allen Ginsberg, Jack Kerouac, Vladimir Nabokov, Philip Roth e altri, altri, altri ancora (libero, in streaming su telecomitalia.it)

GIOVEDÌ

Anna Beltrametti, Federico Condello e Andrea Rodighiero | Sagrestia di San Barnaba, ore 11.00 TRANSLATION SLAM, SPECIALE CLASSICI: Una “gara” fra traduttori che quest’anno avverrà sugli scrittori classici, in questo appuntamento in particolare sull’Antigone di Sofocle, il prologo e il primo stasimo. (5€)

Carlo Freccero | Aula Magna dell’Università, ore 11.15

LA FICTION TV AMERICANA COME NUOVA FORMA DI NARRAZIONE: Oggi i telefilm americani, come Mad Men o House of Cards, tendono a costruire uno spaccato della società, una descrizione precisa del tempo presente arrivando quasi a sostituire la letteratura. (5€)

Andrea Marinelli e Jordi Pérez Colomé con Francesco Costa | Chiesa di S. Maria della Vittoria, ore 18.00 KAPUSCINSKI LOW COST: Andrea Marinelli ha attraversato gli USA raccontando sul suo blog com’è cambiata la percezione dell’omosessualità. Jordi Pérez Colomé ha viaggiato in Egitto, per raccontare in prima persona che cos’è rimasto della primavera araba. Li incontra il giornalista web Francesco Costa. (5€)

Michela Murgia con Riccardo Romani | Palazzo di San Sebastiano, ore 19.00 LE PAROLE DELLE DONNE: La violenza sulle donne si fa e si dice. Perché all’atto criminoso, spesso, segue un altro tipo di violenza, che si trova nel linguaggio usato dai media per darne notizia. E le parole usate non sono neutre, ma sono spesso specchio del pensiero che le esprime. (5€)

VENERDÌ

Makkox con Matteo Stefanelli | Aula Magna dell’Università, ore 14.45

SATIRA VERTICALE: Partiamo dalla forma: le vignette che hanno permesso a Makkox di spopolare nella rete, sono delle lunghissime strisce di disegni e parole pensate per lo scrolling sul web e poi riadattate per le uscite in volume. Una forma ideale per una satira che prende un giro largo e divertito, divagando, mescolando citazioni e umorismo crasso, tanto da trasformarsi a volte in una narrazione dallo sguardo ampio, in cinemascope. (5€)

J.R. Moehringer con Beppe Severgnini | Piazza Castello, ore 16.00

Può uno scrittore arrivare al successo per avere scritto il libro di un altro? Moehringer è noto in tutto il mondo per essere stato il ghostwriter di Andre Agassi in Open, l’autobiografia del tennista americano uscita nel 2009 e diventata un bestseller internazionale. (5€)

David Grossman con Giulio Busi | Piazza castello ore 18.30

RETROSPETTIVA: Autore di romanzi, di libri per ragazzi, di saggi sull’attualità politica e sull’identità di Israele, la sua scrittura si distingue per una rara sensibilità empatica capace di restituire a una dimensione universale contraddizioni, accenti e intensità. Grossman ripercorre l’intera sua carriera letteraria. (5€, in streaming su telecomitalia.it)

Binyavanga Wainaina | Chiesa di S. Maria della Vittoria, ore 18.30 REMEMBERING CHINUA ACHEBE: un evento interamente in inglese per ricordare lo scrittore recentemente scomparso, considerato il padre della letteratura africana. (5€)

SABATO

Bianca Tarozzi e Ginevra Bompiani con Liliana Rampello | Cortile dell’Archivio di Stato, ore 10.00 VIRGINIA WOOLF E I SUOI DIARI: Finalmente è iniziata la pubblicazione italiana dei numerosi volumi dei Diari della grande Virginia Woolf, grazie all’attenta traduzione e curatela di Bianca Tarozzi. (5€)

Peter Cameron con Carlo Annese | Palazzo di S. Sebastiano, ore 15.30

“In tutti i personaggi di cui scrivo c’è qualcosa di me”, racconta Peter Cameron, “ma solo dal punto di vista emotivo. Il loro mondo interiore non corrisponde a come appaiono dal di fuori”. Tra verità e falsità, tra quanto riusciamo a dire a noi stessi dei nostri affetti e quanto non riusciamo ad afferrare, si giocano le storie di Cameron. (5€)

Paolo Cognetti e Zerocalcare con Francesca Scotti | Aula Magna dell’Università, ore 20.45

I TRENTENNI NON ESISTONO: Scrittore schivo, defilato, quasi un eremita, Paolo Cognetti; alla stessa generazione dà voce con la sua matita Zerocalcare. Di generazioni mancate, letture, maestri e speranze parleranno con la scrittrice – poco più che trentenne – Francesca Scotti. (5€)

DOMENICA

Cristiano Cavina | Piazza Virgiliana, ore 17.00

BLURANDEVÙ: Cavina ha sempre avuto un pessimo rapporto con la scuola e, una volta iniziato a lavorare, ha promesso a se stesso di restare pizzaiolo per tutta la vita. Grazie a queste premesse e a una vorace passione per la lettura, è riuscito a diventare uno scrittore libero, che risponde solo al piacere e all’urgenza di narrare storie: lo intervistano i volontari del festival. (libero)

Emmanuel Carrère con Elena Stancanelli | Piazza Castello, ore 18.30

“Come definirei allora i miei libri? Dei ritratti. Se io fossi un pittore, sarei sicuramente un ritrattista”. Emmanuel Carrère ha intrapreso un percorso assolutamente originale di riscrittura delle vite degli altri. (5€)

Tweet ricordi dal Festival letteratura di Mantova 2013 (leggilo qui)

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s