Into the Blue: il ritorno di Kylie Minogue

È uscito oggi in versione digitale “Into The Blue“, la canzone che segna il ritorno della popstar australiana Kylie Minogue e che anticipa la pubblicazione del suo dodicesimo album in studio, Kiss Me Once, a quattro anni dal suo ultimo disco, Aphrodite (2010), e dopo le celebrazioni per i suoi venticinque anni di carriera nel 2012 (per non parlare – volutamente – del suo recentissimo duetto con Laura Pausini, “Limpido”). “Into the Blue” è un pezzo dance accattivante, positivo e brillante, scritto da Kelly Sheehan, Mike Del Rio e Jacob Kasher, ed è accompagnato da un video diretto da Dawn Shadforth, che per Kylie ha curato la regia di altre fra le sue maggiori hit, fra cui “Spinning Around”, “Can’t get you out of my head” e “2Hearts”. Sebbene la canzone circolasse già su internet come leak da una settimana,  è stato messo online solo oggi il lyrics video della canzone, realizzato utilizzando la calligrafia di Kylie come elemento visivo principale:

L’uscita dell’album Kiss Me Once rappresenta il primo lavoro di Kylie sotto la nuova etichetta di management Roc Nation di Jay-Z, che nelle speranze della cantante dovrebbe aiutare anche a conquistare un mercato per lei sempre piuttosto ostico come gli Stati Uniti, anche grazie alla distribuzione della Warner, etichetta che ha rilevato la Parlophone, casa discografica che ha a contratto Minogue dal 2000. Come molti altri dettagli di questa nuova “Kylie era”, anche la copertina del disco – realizzata dall’art director storico William Baker – è stata svelata gradualmente sui profili social della cantante.

20140126-185545.jpg

La registrazione del disco, per certi verso difficoltosa in quanto la ricerca di una direzione musicale che fosse al passo coi tempi è stata frutto di numerosi ripensamenti, ha goduto della collaborazione di vari producer fra cui Pharrell Williams (“I Was Gonna Cancel”), Ariel Rechtshaid delle HAIM (“If Only”), MNEK (“Feels So Good”) e Greg Kurstin (“Sleeping With The Enemy”), mentre la supervisione esecutiva dell’album è affidata, oltre che alla stessa Kylie, alla connazionale Sia Furler, ritornata in auge con i suoi featuring con David Guetta (“Titanium”, “She Wolf”) e che ha recentemente collaborato ai nuovi dischi di Céline Dion, Beyoncé e Katy Perry; sembra che non compariranno nella tracklist finale, invece, le tracce realizzate da Kylie con will.i.am, suo collega giudice nella versione inglese di The Voice (recentemente Minogue compare come coach anche nell’edizione australiana del talent). Pare scartato anche il duetto di Kylie con la rapper americana Brooke Candy, “Get Ya Up”, scritto sempre da Sia e originalmente previsto come primo singolo (sembra che però Parlophone abbia fatto pressioni preferendo il release di “Into The Blue”, un pezzo più rassicurantemente in stile Kylie), mentre ci sarà nella tracklist finale il feat. con Enrique Iglesias intitolato “Beautiful”.

20140126-185252.jpg

In attesa di notizie sul nuovo tour, dopo i successi mondiali dello scorso Aphrodite Les Folies, il primo appuntamento per ascoltare Kylie Minogue dal vivo è la MasterCard Priceless Gig il prossimo marzo a Londra, i cui inviti speciali si potevano ottenere online con un semplice retweet su Twitter. Mentre per Kiss Me Once l’attesa si potrarrà al 17 marzo, data ufficiale della pubblicazione dell’album.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s